Create an account

Cancel
X

Mostra altri

20 giugno 2017

La storia moderna dell’idraulica: arriva Wavin! (parte IV)

L’ultimo appuntamento della nostra storia dell’idraulica ci porta nella Londra del XIX secolo, dove per problemi igienici una bomba ad orologeria stava esplodendo….

Il National Public Health Act fu approvato nel 1848, un regolamento importante di esempio per tutto il mondo.

 

L’ultimo appuntamento della nostra storia dell’idraulica ci porta nella Londra del XIX secolo, dove per problemi igienici una bomba ad orologeria stava esplodendo. Fondamentale l’attività svolta dall’ingegneria idraulica. La mancanza di sistemi fognari stava creando una crisi igienico-sanitaria nella crescente metropoli di Londra, dove la popolazione passava da 1 milione nel 1800 a 4 milioni ad inizio 1900. Le abitazioni della città pullulavano di persone ma erano sprovviste di impianti sanitari e acqua potabile. Londra si serviva di pozzi neri e fognature a cielo aperto, creando un orribile fetore.

Tratto dal Punch Magazine, 1895: Londra dà il benvenuto alla pestilenza e alla morte dalle rive del Tamigi.


Il National Public Health Act aiutò a gettare le basi per attivare il processo di sanificazione, implementando nuovi standard – inaugurando così l’età moderna dei sistemi fognari. Con l’ondata di caldo dell’estate del 1858, il fetore che avvolgeva la città, proveniente anche dalle acque del Tamigi, era così insopportabile, che questa “città del mondo” divenne nota come La Grande Puzza. Londra arrivò ad un punto di stallo, il governo riusciva a malapena svolgere le funzioni essenziali; gli esponenti sociali ed imprenditori di quell’epoca si unirono al popolo per chiedere la risoluzione del problema: una moderna ed impressionante rete fognaria realizzata in mattoni con l’impiego di tubazioni in piombo, un’opera che durò 8 anni e vide impegnati più di 1000 lavoratori. Non molto tempo dopo (1913) fu concesso il primo brevetto per il nuovo processo di produzione del PVC. Successivamente, dal 1936 al 1941, le tubazioni in PVC furono testate in tutta la Germania, inclusa Berlino durante i Giochi Olimpici del 1936.

L’importante contributo di Wavin alla storia dell’idraulica iniziò a Zwolle, in Olanda.


La storia di Wavin nell’era moderna dell’idraulica e delle tubazioni iniziò nel 1955, con lo sviluppo e l’estrusione delle prime tubazioni in plastica per i sistemi in pressione dai grandi diametri. Oggi Wavin continua a sviluppare prodotti e materiali innovativi.

Oggi le soluzioni Wavin sono importanti e utili ad un intero mondo di professionisti.


Oggi gli idraulici professionisti richiedono maggiori scelte e soluzioni per soddisfare le sfide tecniche delle moderne installazioni idriche. E’ una missione affascinante che coinvolge progetti complessi, piani regolatori di edilizia locale, progetti edili, ecc. Wavin offre soluzioni valide per la distribuzione dell’acqua potabile e gli impianti di scarichi… Cosa avremmo potuto fare 150 anni fa per la città di Londra!

Non dimenticare di leggere le puntate Uno, Due, e Tre di questa serie dedicata alla storia dell’idraulica!

Altre News




Questo sito utilizza i cookies. Proseguendo nella navigazione del sito ci autorizzi a utilizzare i cookies. Accetto
E-mail noi